Ricerca per:
PULIZIA SERBATOI

LA CONTAMINAZIONE BATTERICA NEL SERBATOI

È importante un controllo periodico della contaminazione batterica del carburante per non incorrere in problemi al motore

Lavoriamo con azienda che opera da oltre 20 anni con grande competenza  e specializzazione nel settore del trasporto e della raccolta urbana  e nel mondo navale, sviluppando nel tempo notevole competenza sia nel contenimento delle emissioni allo scarico miglioramento della combustione dei motori a gasolio e alla prevenzione e/correzione delle contaminazione batteriche e dei sedimenti che negli ultimi anni sono diventate un problema notevole nello stoccaggio del gasolio con una ricaduta nei servizi di manutenzione

 il problema

– Il fenomeno di proliferazione batterica si sta accentuando a causa della presenza per legge di una percentuale di biodiesel in miscela con gasolio. Le miscele gasolio-biodiesel sono infatti un substrato particolarmente favorevole allo sviluppo di micro-organismi e tendono a solubilizzare facilmente il fouling organico aumentando i rischi di inconvenienti

La conseguenza classica della crescita microbica è la formazione di fanghi, alghe e morchie organiche nei  serbatoi contaminati. Sulle pareti dei serbatoi possono svilupparsi dei rivestimenti scuri, limacciosi e scivolosi di  microrganismi. Questo determina l’aspetto scuro e torbido del diesel originariamente chiaro e trasparente.  La formazione delle biomasse provoca intasamento e blocco dei filtri del gasolio che in alcuni casi richiede la  sostituzione giornaliera degli stessi. Inoltre, i serbatoi di alluminio e di acciaio vengono corrosi dagli  acidi formatisi dal metabolismo della crescita microbica (biocorrosione).

Entrambi i problemi, filtri del gasolio intasati o bloccati e corrosione dei serbatoi determinano a caduta  conseguenze pratiche estremamente critiche, quali:

  • Incremento dei costi di manutenzione di impianti fissi e dei veicoli
  • Incremento dei tempi di fermo impianto e rischio di arresto dei veicoli
  • Incremento dei tempi di erogazione (dovuti al minor flusso di carburante dai filtri parzialmente intasati)
  • Incremento dei consumi di carburante
  • Incremento nei valori di emissione allo scarico

La soluzione

Per tutti i sistemi studiati è importante identificare i livelli di normalità e di attenzione al fine di individuare e tenere sotto controllo il problema.
Un programma di prevenzione, basato su un adeguato ed efficace protocollo di monitoraggio e controllo, coadiuvato da consulenti esperti, risulta essere la giusta strategia da applicare per la salvaguardia del sistema.
L’utilizzo dei biocidi in impianto deve essere controllato e gestito insieme ad esperti del settore. Con una consulenza mirata e un programma costruito in base alla realtà accertata che si vuole tenere sotto controllo, si è in grado di garantire il massimo risultato con un adeguato rapporto costi/benefici.
I problemi legati all’intasamento dei filtri e dei sistemi di alimentazione dei motori sono oggetto di grande attenzione, per tenere sotto controllo il problema bisogna applicare una procedura operativa di housekeeping che deve prevedere:

  • Individuazione dei punti critici dello stoccaggio
  • Campionamento del carburante prelevato per analisi chimica Ip 385
  • Pulizia /bonifica periodiche
  • Trattamenti chimici
  • Flussaggi del gasolio a 5 micron

Molto spesso, secondo la nostra esperienza, il problema esiste ma non se ne è realmente a conoscenza, o si utilizzano prodotti per limitare gli inconvenienti derivanti, con la possibilità di peggiorare la situazione. Inoltre quando lo standard dello stoccaggio del carburante risulta fuori norma,  oltre ai danni ai sistemi di alimentazione delle vetture, aumentano i consumi e l’inquinamento allo scarico  Ciò che è veramente fondamentale è effettuare dei controlli a scadenze programmate o al verificarsi di inconvenienti relativi alla contaminazione del carburante e mettere in atto un protocollo di lavoro che prevenga danni alle vetture e ne ottimizzi il regolare funzionamento. La nostra azienda ha acquisito esperienze e competenze esclusive in questo delicato settore, è in grado di verificare i livelli di normalità e di attenzione al fine di individuare e tenere sotto controllo il problema in maniera sistematica

ABBIAMO  CREATO  UN  NUOVO  SERVIZIO  PER  CISTERNE   E   SERBATOI

  • Studio del sistema nel suo insieme (struttura, ricambio acqua, ossigeno, pulizia ecc.)
  • Miglior conoscenza dei punti deboli
  • Analisi chimiche del carburante
  • Manutenzione serbatoi
  • Monitoraggio livello di contaminazione batterica
  • Periodi trattamenti a shock
  • Dosaggio continuo di minime quantità di chemical
  • Utilizzo di chemical diversi per contrastare la crescita delle colonie resistenti
  • Studio della flotta e delle caratteristiche tecniche per l’ottimizzazione della combustione

Valutazione qualitativa dei risultati

I nostri interventi prevedono secondo la situazione accertata bonifiche con prodotti adeguati, trattamenti dei serbatoi con prodotti chimici biocidi di grande qualità e sicurezza, trattamento del carburante con flussaggio totale ed eliminazione dei sedimenti e delle mucillagini presenti. Tutto questo è gestito da nostri esperti tecnici con una consulenza mirata e un programma costruito in base in base alle esigenze e alla realtà accertate garantendo il massimo risultato nel rapporto costi/benefici.

VANTAGGI

Escludendo ogni artifizio, è palese che un sistema di alimentazione costantemente pulito ed efficiente, consente l’ottimale nebulizzazione dell’iniettore, implicando una combustione omogenea e completa, che si traduce  in migliori prestazioni, riduzione dei consumi e abbattimento delle polveri inquinanti. I vantaggi supplementari possono essere così riassunti:

  • riduzione incidenza fermo macchina causa intasamento filtro,
  • salvaguardia dei componenti del motore e del sistema di alimentazione,
  • diminuzione della manutenzione dei componenti del sistema di alimentazione
  • riduzione emissioni nocive,
  • bonifica cisterna di stoccaggio,
  • monitoraggio qualitativo del gasolio,
  • ottimizzazione efficienza parco macchine.

PER UN PREVENTIVO VELOCE, INVIA UNA MAIL 

info@servizimarittimianzio.it

oppure contattaci al 3392068484

Effettuiamo anche la decarbonizzazione motore. Particolarmente indicato per motori con molte ore moto

Gestione sinistri

Ogni danno ha il suo valore

Molto spesso le compagnie di assicurazione non riconoscono il valore del danno subito o lo riconoscono in parte ed è proprio a quel punto entra in scena il PERITO DI PARTE.

Cosa significa? Significa che un esperto che non è legato alla tua compagnia e di conseguenza non ne cura gli interessi, insieme a un legale, lavorerà sulla tua pratica per far sì che il danno ti venga interamente riconosciuto e saldato in tempi brevi

A volte capita di rinunciare alla rivalsa quando si è in presenza di piccoli danni (che in barca non sono mai così piccoli). Noi ti consigliamo di contattarci anche per graffi danni a candelieri, scalette etc.

Non pensare che non ne valga la pena. Ogni danno ha il suo VALORE

QUANTO COSTA

Non devi anticipare spese, il pagamento è all’indennizzo.

La velocità di intervento ha una sua importanza. Il perito ti aiuterà a compilare la denuncia di evento straordinario* all’autorità marittima e quella di sinistro alla tua compagnia assicurativa che andrà redatta in maniera corretta per evitare ostacoli all’attivazione delle coperture assicurative. Inoltre potrà valutare il danno prima dell’intervento dell’assicurazione e della controparte.

* 1. Se nel corso della navigazione o durante la sosta in porto si sono verificati eventi straordinari relativi all’unità da diporto o alle persone a bordo, il comandante dell’unità da diporto deve farne denuncia all’autorità marittima o consolare entro tre giorni dall’arrivo in porto con le modalità di cui all’articolo 38 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

  1. In caso di eventi che abbiano coinvolto l’incolumità fisica di persone o l’integrità ambientale, il termine di cui al comma 1 è ridotto a ventiquattro ore.
  2. Le autorità di cui al comma 1 procedono, ove sia il caso, ad investigazioni sommarie sui fatti denunciati e sulle loro cause.

Per avviare la pratica di gestione sinistro CONTATTACI telefonicamente, 
via whatsapp o Signal 06 2752266 - 347 8161975 o via mail info@servizimarittimianzio.it 
Sarai contattato dal perito entro 24 ore

Certificato di sicurezza

Certificato di sicurezza

È il documento, obbligatorio per le imbarcazioni, che attesta che l’unità è in condizioni di navigare. Scade dopo 8 anni dal primo rilascio per le barche marcate CE (categorie A o B) o quelle non marcate CE abilitate a navigare “senza limiti”; o dopo 10 anni per le unità marcate CE (categorie C o D) o quelle mom marcate CE abilitate a navigare entro 6 miglia dalla costa. 

Successivamente, per tutte va rinnovato ogni 5 anni. Anche per i certificati di sicurezza in scadenza tra il 31 gennaio 2021 e il 31 luglio 2021 è stata prevista la proroga della validità fino al 29 ottobre 2021.

Per tutte le unità marcate CE nuove, il Certificato di Sicurezza è rilasciato sulla base dei documenti di conformità CE; per queste unità la tipologia di navigazione è legata alla categoria di progettazione:

Categoria A: navigazione consentita con vento oltre forza 8 e onde di altezza oltre i 4 m (escluso tempeste, cicloni ed uragani);
Categoria B: navigazione consentita con vento fino a forza 8 e onde di altezza fino a 4 m;
Categoria C: navigazione consentita con vento fino a forza 6 e onde di altezza fino a 2 m;
Categoria D: navigazione consentita solo in acque protette, con vento fino a forza 4 e onde fino a 0,5 m;

Per le imbarcazioni da Diporto non marcate CE ovvero immesse sul mercato prima del 16 giugno 1998 e quindi antecedentemente all’entrata in vigore della Direttiva dell’Unione europea 94/25/CE è richiesto il Certificato di Sicurezza il quale deve essere annotato sulla Licenza di navigazione.

Il certificato di sicurezza è rilasciato dall’Autorità Marittima o da quella della navigazione in acque interne (motorizzazione civile) sulla base di una documentazione tecnica rilasciata da un organismo certificatore legalmente riconosciuto. (ISTITUTO GIORDANO)

Il primo rinnovo deve essere fatto secondo le scadenze:

Unità CE categoria A e B: dopo 8 anni
Unità CE categoria C e D: dopo 10 anni
Unità non CE, abilitate senza limite dalla costa: dopo 5 anni
Unità non CE, abilitate entro le 6 miglia dalla costa: dopo 5 anni

Le indicazioni soprariportate si riferiscono al rinnovo dopo la prima immatricolazione.

I rinnovi successivi per ogni categoria di unità avviene ogni 5 anni ( 3 anni nel caso di unità adibita al noleggio).

Se ci si dimentica di rinnovare il certificato di sicurezza della propria barca entro la data di scadenza, cosa succede?

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha previsto che se l’accertamento tecnico avviene entro 6 mesi dalla scadenza del certificato, l’Organismo Notificato deve procedere a una visita periodica “standard” per il rinnovo dal medesimo Organismo, per 5 anni, a partire dalla data dell’accertamento.

Diversamente, se si procede alla visita periodica dopo 6 mesi dalla naturale scadenza del certificato, l’Organismo Notificato deve procedere a un accertamento sull’imbarcazione più completo, del tipo “visita iniziale”.

In questo caso l’Organismo tecnico non potrà rinnovare direttamente il certificato di sicurezza, ma limitarsi ad emettere l’attestato di idoneità, con il quale il Diportista o suo delegato, completerà il “rinnovo” presso l’Ufficio Marittimo di iscrizione dell’unità da diporto.

Il periodo di rinnovo del certificato di sicurezza sarà sempre di 5 anni, a partire dalla data di rilascio dell’attestazione di Idoneità.

COSA CAMBIA DA APRILE 2021 

  1. L’organismo tecnico effettua la visita a bordo dell’unità e rilascia all’interessato l’attestazione/dichiarazione di idoneità comprovante la permanenza dello stato di navigabilità in base al quale il certificato è stato rilasciato.
    2. Gli organismi tecnici NONeseguono l’annotazione di rinnovo sul certificato. Il certificato viene infatti riemesso ogni volta dallo STED. (ATTRAVERSO AGENZIA DI PRATICHE NAUTICHE LA GOLETTA DI ANZIO)
    3. L’organismo tecnico non è tenuto a trasmettere la copia del certificato di sicurezza annotato e l’attestazione di idoneità all’autorità marittima avente giurisdizione sul luogo della visita.

 

Visite occasionali

Nel caso in cui l’unità abbia subito gravi avarie o siano state apportate innovazioni o abbia subito mutamenti alle caratteristiche tecniche di costruzione essenziali, il certificato di sicurezza deve essere sottoposto alla convalida.

Visite a seguito di trasformazioni  rilevanti (possibili solo su unità da diporto non marcate CE)

Si definisce “trasformazione rilevante” qualsiasi modifica dell’unità che produca effetti sui requisiti essenziali di sicurezza.

         Fanno parte delle modifiche rilevanti i seguenti casi:

  • Variazione delle dimensioni principali;
  • Variazione del numero di persone trasportabili;
  • Variazione di potenza installata per cambio motore;
  • Variazione del numero di motori installati;
  • Variazione del sistema di trasmissione (FB/EFB/EB/IPS);
  • Variazione dell’impianto combustibile;
  • Estensione dei limiti di navigazione (ad eccezione del passaggio da “entro 6 miglia” ad “entro 12 miglia”, gestita con ispezione di differente tipologia);
  • Variazione della disposizione dei pesi a bordo;
  • Modifiche strutturali;
  • Altre modifiche rilevanti ai fini dei requisiti di sicurezza.

L’emissione e la consegna dell’attestato di sicurezza avviene in caso di esito positivo della verifica e dell’approvazione della Direzione Tecnica di Istituto Giordano. Il suddetto attestato dovrà servire per la Convalida di quello esistente.

Nei casi in cui è prevista la visita in mare e in secco,  è possibile  su richiesta un esame approfondito  dello stato di umidità della carena, con sensore di ultima generazione a doppia profondità di lettura.

Per un preventivo veloce, compila il form in basso, sarai contattato dal perito entro 24 ore

AGENZIA CONVENZIONATA – ISTITUTO GIORDANO – DIVISIONE NAUTICA

Perizie navali

Tutto quello che c’è da sapere sulle perizie nautiche

Perizia navale:

Questo tipo di perizia si propone di valutare le condizioni generali di una imbarcazione; è una perizia approfondita che genera un rapporto indicante le dotazioni presenti a bordo, lo stato delle strutture e degli impianti, nonché gli eventuali interventi necessari al ripristino degli stessi. La perizia viene eseguita a terra per lʼaccertamento delle condizioni generali e con prova in acqua volta alla verifica degli organi propulsivi dellʼimbarcazione.

       Perizia navale “condizioni e valore”

Eʼ una perizia volta a valutare le condizioni generali e il valore commerciale di una imbarcazione ai fini assicurativi o di leasing o privatistici. Normalmente richiesta dalle Compagnie di Assicurazione per assicurare il valore dello yacht in polizza corpi.

         Perizie navali di parte:

La perizia navale di parte viene utilizzata prevalentemente in ambito di contenziosi e incidenti navali dalle parti in causa e dagli Studi Legali per strutturare la difesa.

Durate un contenzioso con oggetto un problema tecnico e/o commerciale di una imbarcazione, il Giudice può ritenere opportuno acquisire ulteriori informazioni utili per la decisione, tramite la nomina di un Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU).

Le parti in causa, a tutela dei propri diritti, hanno la facoltà di nominare un loro Consulente Tecnico di Parte (CTP) per stilare la perizia navale di parte e con la funzione di partecipare alle operazioni peritali congiuntamente al tecnico nominato dal Giudice e con quello della Controparte e con il compito di fornire accertamenti tecnici propedeutici al buon esito del giudizio anche coadiuvando il Legale della Parte.

 

Vuoi sapere quanto può costarti una perizia? Compila il form in basso e sarai contattato dal perito entro 24 ore

Perizia navale

Perizie nautiche

• Perizie per valutazioni tecnico/estimative delle imbarcazioni da diporto;

• Perizie per la stipula della polizza corpi e assicurative

• Gestione e trattazione dei sinistri marittimi per conto dell’Armatore o del Proprietario

• Perizie navali di parte in sede giudiziale ATP, CTP

• Visite tecniche di sicurezza sulle unità da diporto (anche locazione o noleggio) ai fini del:

rilascio, rinnovo o convalida del Certificato di Sicurezza delle imbarcazioni da diporto

Inoltre:

• estensione dei limiti di navigazione per natanti non marcati CE

• eventi straordinari

• installazione di nuovi motori o bowthruster

• trasformazioni rilevanti: visita ai fini del mantenimento delle condizioni di sicurezza e della validità del certificato di sicurezza di cui all’art. 51 del D.M. 146/2008, per le unità da diporto immesse sul mercato prima del 16 giugno 1998 (ovvero non marcate CE) oggetto di trasformazione rilevante

Nella perizia pre-acquisto, si offre, in aggiunta alla visita della carena a fine di ispezione, la misura dell’umidità su opera viva con sensore di ultima generazione a doppia profondità di lettura.

Per saperne di più

Vuoi sapere quanto può costare la perizia della tua barca? Compila il form e verrai contattato dal perito entro 24 ore

CORSI GMDSS

CON SOCIETÀ CERTIFICATA DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, SI SVOLGONO CORSI DI FORMAZIONE GMDSS, SRC, LRC, ROC E GOC CONVENZIONE STCW, PER LA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE E SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA IN MARE

Queste certificazioni si rivolgono a 2 tipologie di utenti:

  • Professionisti del mare (corso ROC e Corso GOC)
  • Nautica da diporto (corso SRC e Corso LRC).

I corsi GMDSS di varie tipologie: Corsi GMDSS ONLINE, Corsi GMDSS IN AULA, Corsi GMDSS misti e corsi personalizzati.

ESAMI ONLINE

Prima dell’inizio del corso gli allievi vengono invitati a partecipare ad una lezione gratuita di prova, dove viene illustrato loro il percorso formativo, il manuale di preparazione all’esame ed il materiale didattico disponibile durante il periodo del corso. Nello stesso tempo si cerca di valutare la singola esperienza culturale personale, al fine di creare dei gruppi omogenei per una migliore riuscita del corso.

PER CAPIRE QUAL è IL CORSO GIUSTO PER TE E PER AVERE LE PRIME NOZIONI, PARTECIPA SENZA IMPEGNO ALLA LEZIONE DI PROVA GRATUITA. On line oppure nel nostro ufficio di Nettuno

PARTECIPA SENZA IMPEGNO ALLA LEZIONE DI PROVA GRATUITA, On line oppure nel nostro ufficio di Nettuno. Compila il modulo sottostante

PROSSIME DATE ESAME CON IL MINISTERO RISERVATE ALLA S.M.A.

due sessioni esami candidati il 22 e il 23 novembre pomeriggio - Totale 10 candidati. Chiama per prenotare il tuo corso 3478161975

Rilascio e rinnovo patente nautica

COSA OCCORRE PER RINNOVARE LA PATENTE NAUTICA?

 

  • Certificato medico in bollo e con foto
  • N. 4 foto formato tessera dimensioni max cm 3 x 3
  • Moduli  firmati (da scaricare in basso)
  • Documento di riconoscimento in corso di validità
  • Codice fiscale

 

La validità della Patente Nautica è di 10 anni per coloro i quali non hanno ancora compiuto i 60 anni di età e di 5 anni di durata per coloro che hanno superato tale età.

Visita Medica

VISITA MEDICA

per rinnovo/rilascio
patente auto/nautica e porto d’armi

Quando

La visita medica si tiene tutti i sabati alle ore 16,30 presso la Servizi Marittimi Anzio – Marina di Nettuno – Box 9/E

Per prenotare la visita contattarci almeno il giorno prima allo 06 2752266 oppure al 347 161975 

COSA OCCORRE PER RINNOVARE LA PATENTE NAUTICA?

  • Certificato medico in bollo e con foto
  • N. 4 foto formato tessera dimensioni max cm 3 x 3
  • Moduli  1, 2 e 3 firmati
  • Documento di riconoscimento in corso di validità
  • Codice fiscale

 

La validità della Patente Nautica è di 10 anni per coloro i quali non hanno ancora compiuto i 60 anni di età e di 5 anni di durata per coloro che hanno superato tale età.

Sanificazione barca

Sanificazione barche, uffici, appartamenti

COSTI CONTENUTI
CERTIFICAZIONE 
CREDITO DI IMPOSTA DEL 50%
VELOCITA’ DI INTERVENTO

Sistema certificato di santificazione per ogni tipo di ambiente. Non danneggia strumentazioni elettroniche, ha tempi di posa brevissimi per non compromettere l’organizzazione del vostro charter. 

SISTEMA DI SANIFICAZIONE  CON PEROSSIDO DI IDROGENO

 

NOCOTECH® è un sistema automatizzato di disinfezione delle superfici mediante la dispersione di una “nebbia secca” non corrosiva, anallergica e biodegradabile, senza residui.  Combina un dispositivo nebulizzatore (NOCOSPRAY® con un disinfettante biodegradabile 

La composizione a base di perossido di idrogeno, più comunemente conosciuto come acqua ossigenata è completamente biodegradabile ed ha un potere inquinante nullo. È in grado di sanificare gli ambienti da sostanze organiche potenzialmente nocive come:

• Batteri (Gram-negativi e Gram-positivi)
• Virus
• Agenti patogeni e/o inquinanti 
• Spore
• Funghi
• Muffe

NESSUN RISCHIO

L’intervento non danneggia le superfici né la strumentazione elettronica non corrode, non lascia residui, non necessita di operazione di pre o post trattamento. I prodotti utlizzati sono del tutto biodegradabili e assolutamente non tossici. Inoltre, rientrano tra quelli elencati dal  Ministero della Salute 

EFFICACE CONTRO IL CORONA VIRUS

Le indicazioni del Ministero della Salute emesse in data 22 febbraio 2020 (0005443-22/02/2020-DGPRE-DGPRE-P) relative alle misure per combattere SARS-CoV-2, riportano un chiaro riferimento alla necessità di procedere alla disinfezione quale mezzo per inattivare il virus. “…sono efficacemente inattivati da adeguate procedure di sanificazione che includano l’utilizzo dei comuni disinfettanti di uso ospedaliero, quali ipoclorito di sodio (0.1% -0,5%), etanolo (62-71%) o perossido di idrogeno (0.5%), per un tempo di contatto adeguato.”

VELOCITA’ DI INTERVENTO

L’intervento richiede solo pochi minuti. Dopo, sarà sufficiente attendere 20 minuti prima di poter tornare a bordo

 

CERTIFICAZIONE

Gli interventi effettuati sono certificati e tracciati con registrazione del singolo intervento nella memoria interna degli strumenti utilizzati, rilascio la certificazione del trattamento.

CREDITO DI IMPOSTA

Ai fini operativi, viene stabilito il riconoscimento di un credito d’imposta nella misura pari al 50% degli oneri sostenuti dai soggetti che esercitano attività d’impresa, arte o professione, per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti e delle attrezzature di lavoro, compresi i dispositivi di protezione 

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO PER LA SANIFICAZIONE